Quando cambiare le Spazzole Tergicristallo

di

Salutando l'estate ci troviamo ad affrontare la stagione autunnale e quella invernale; stagioni che generalmente sono caratterizzate dalla pioggia, dalla neve e dalla grandine. Per questo motivo è essenziale farsi trovare pronti con dei tergicristallo efficienti.

Le spazzole tergicristallo in cattivo stato, infatti, riducono la visibilità e possono danneggiare il parabrezza, rigandolo. Solo un tergicristallo in stato ottimale può garantire una visibilità eccellente alla guida. Fortunatamente, sono una delle parti dell'auto che richiedono una manutenzione davvero facile ed economica.

spazzole tergi


Indice

Quando cambiare le Spazzole Tergicristallo

La visibilità dal parabrezza, come già detto, è essenziale per poter guidare in sicurezza ed il compito dei tergicristalli è proprio quello di garantire un parabrezza pulito, in grado di fornire la migliore visibilità sia in caso di piogga che neve.

Come tutte le altre componenti dell'auto, anche le spazzole tergicristallo si usurano e devono essere cambiate. Generalmente, devono essere sostituite una volta l’anno; questo periodo può essere anticipato o ritardato in base a molte varianti come, ad esempio, la frequenza di utilizzo o se la vettura è parcheggiata in garage o meno. Infatti una componente da tener presente è quella climantica: in estate se la vettura è esposta continuamene al sole, l'eccessivo calore irrigidisce la gomma portandola a non aderire perfettamente sul parabrezza; allo stesso modo, d'inverno, il freddo ed il ghiaccio possono creare delle screpolature lungo la gomma.

Di seguito, quindi, abbiamo riportato i principali segnali che comunicano della necessità di installare nuovi tergicristalli sulla vettura:

spazzole tergi rovinate

  • Gomma usurata
    Guardando più da vicino i tergicristalli si potrà notare se la gomma è ancora lineare o se è screpolata o addirittura rottta in alcuni punti. Se la gomma non è lineare, alla sicuramente è il momento giusto per cambiare le spazzole tergicristallo.

  • Striature del parabrezza
    Quando, utlizzando i tergicristalli, si notano delle striature sul parabrezza, si è davanti al segnale più evidente che è giunto il momento di passare a nuovi tergi cristalli. L'effetto striature, infatti, può causare serie difficoltà alla guida in caso di pioggia o neve, perchè nei casi più gravi annullano totalmente la visibilità. L'unica cosa da fare è sostituirli.
  • Emissione di suoni
    Spesso, i tergicristalli usurati si identificano anche dal suono che emettono quando si muovono lungo il parabrezza. Quel suono (abbastanza irritante) generalmente indica che i tergicristalli non puliscono il parabrezza come dovrebbero perché sono a contatto con il vetro solo qualche volta, portando quindi anche ad una pulizia non ottimale ed una pessima visibilità alla guida. Anche in questo caso, significa che è arrivato il momento di salutare i vecchi tergicristallo e installarne dei nuovi.

  • Struttura metallica piegata
    Non capita raramente che anche la struttura metallica dei tergicristalli possa ritrovarsi piegata o danneggiata. Questo può accadere per i più svariati motivi: dalla pressione che il ghiaccio ha sulla struttura, all'urto delle spazzole durante un lavaggio dell'auto, una semplice pallonata o anche una poca attenzione in fase di montaggio/pulizia del tergicristallo. Se il telaio o la lama sono piegati,  significa che i tergicristallo non entreranno in contatto con il parabrezza in modo corretto e, in caso di necessità, porteranno ad un basso livello di pulizia del parabrezza. Anche in questo caso, è opportuno sostituirli.

  • Contatto difettoso del parabrezza
    A volte, invece, nell'usare i tergicristallo, si potrà notare che in alcune zone compiono egreciamente il loro lavoro, in altre per nulla. Questo non significa che il parabrezza è deformato. Al contrario, molto più semplicemente,  i tergicristallo non entrano più in contatto con il parabrezza e questo può accadere o per una distorsione del telaio o per un consumo in quel determinato punto della gomma. Sia in un caso, che nell'altro, significa che hanno smesso di fare il loro lavoro e vanno cambiati.

  • Spia o sensore
    Alcuni tergicristallo hanno incorporato una spia o un sensore che indicano chiaramente quando è il momento di cambiarli. La versione più economica, con la spia, prevede un bollino sul telaio che gradualmente cambia colore fino ad arrivare a quello di allerta che non lascia spazio ad alcun dubbio: vanno cambiati. Per le vetture più di alto livello, invece, è presente un vero e proprio sensore che invia un segnale alla centralina per avvisare tramite il computer di bordo che è giunto il momento di sostituire i tergicristallo.

.

Sempre guardando il parabrezza, invece, a volte capita di notare uno strato sottilissimo e lineare di sporcizia anche dopo aver spruzzato del fluido per pulirlo, questo è un altro segno che i tuoi tergicristalli sono sporchi e devono essere sostituiti. A volte pulire le lame con un tovagliolo di carta risolverà questo problema, ma se continua a succedere, sai cosa fare.

Come allungare la vita del Tergicristallo

Ci sono tante piccole accortezze che si possono avere per prolungare la vita del tergicristallo.

Sin dall'installazione, infatti, si deve fare attenzione a non forzare sul telaio della spazzola per evitare di piegarlo e, ancora prima, si deve pulire perfettamente il parabrezza, per evitare che la presenza di polvere righi la gomma appena montata.

Un altro consiglio che può aiutare ad allungare la vita della spazzola tergicristallo è quello di utilizzare solo liquidi adatti. E' usanza comune, infatti, quella di utilizzare l'acqua miscelata coi detergenti che si hanno in casa (da quello per i piatti a quello per i pavimenti). Questo può portare ad un irrigidimento prematuro delle spazzole e quindi ad una più frequente sostituzione.

D'estate, il consiglio è quello di tenere l'auto quanto più all'ombra possibile, anche nel caso non sia previsto l'uso dell'auto. Questo perchè, come già detto, il troppo calore può irrigidire le spazzole, andando ad influire negativamente sul lavoro che devono compiere.

In inverno, invece, l'accortezza che si deve avere è quella di sbrinare sempre il parabrezza prima di utilizzare le spazzole. Infatti, un parabrezza o un lunotto ghiacciati possono danneggiare la gomma delle spazzole (strappandole). Inoltre in presenza di una grande quantità di giacchio o neve, il danno può essere ancora maggiore andando ad interessare il motorino tergi.