Quale acqua mettere nella macchina del caffè

di

Oltre alla miscela di caffè, l'acqua è un elemento altrettanto importante nella preparazione di una tazzina di caffè. Il contenuto di minerali disciolti in essa e il livello del ph sono fattori determinanti che incidono sul gusto dell’espresso fatto in casa. Un'acqua sbagliata può rovinare il gusto del più pregiato dei caffè, vediamo quale acqua scegliere per la preparazione di un espresso eccellente.
Sembra scontato ma è bene che l'acqua che si usa per fare il caffè deve essere priva di aromi o odori. L’acqua è già di per sè buona se è inodore, insapore, limpida e incolore

Quale acqua usare per la macchina del caffè

Indice

Acqua di rubinetto filtrata

In molti usano filtrare l’acqua del rubinetto per rimuovere eventuali impurità, ridurre il calcare disciolto e abbattere il cloro. Ci sono in vendita diversi tipi di caraffe filtranti nelle quali versare l’acqua da filtrare e un apposito filtro a caduta naturale filtra acqua da consumare. Usare l’acqua filtrata con caraffa per la macchina del caffè va bene poichè contiene una quantità minore di sali nocivi e metalli pesanti e il cloro è presente solo in minima quantità.

Meglio acqua dolce o dura per preparare un caffè?

Meglio acqua dolce o dura per preparare un caffè?

E’ una questione di gusti personali ma sembra che l’acqua dura sia la preferita dagli amanti del buon caffè espresso.

La durezza dell'acqua è una misura della quantità di magnesio e calcio disciolti in essa. L'acqua ricca di questi due minerali è ottima per esaltare tutti gli aromi del caffè. Se invece si usa acqua filtrata questi minerali saranno presenti in una quantità di gran lunga inferiore e, a quanto pare, il gusto del caffè sarà meno intenso e un pò più piatto.

L'acqua molto dura, quindi comunemente detta carica di calcare, può comportare in breve tempo gravi danni alla macchina per il caffè espresso soprattutto alla caldaia, complice l’intenso calore prodotto dalla resistenza elettrica che riscalda l’acqua. L’acqua troppo dura non dovrebbe essere usata per evitare danni irreparabili e in tal caso è bene prevedere una manutenzione più frequente della macchina da caffè con cicli di decalcificazione più ravvicinati nel tempo.

Provare non guasta: se hai installato a casa un filtro addolcitore prova a farti due caffè, uno con l’acqua filtrata e uno con l’acqua direttamente dal rubinetto e deciderai tu stesso quale fa per te.

Utilizzo di acqua ad osmosi inversa

L'osmosi inversa è un processo in cui tutti i minerali vengono rimossi dall'acqua. Ciò che rimane è acqua che non ha praticamente nulla di disciolto in essa. Potresti essere portato a pensare che sia l’acqua l'ideale la macchina del caffè ma non lo è affatto.

La mancanza di calcio e magnesio nell’acqua a osmosi inversa non permette l’esaltazione delle caratteristiche organolettiche della miscela di caffè impiegata nella produzione dell’espresso. Tuttavia ci sono sistemi ad osmosi inversa che aggiungono successivamente sali minerali all’acqua depurata rendendola ricca di minerali. Alcuni di questi sistemi danno la possibilità di personalizzare il livello di sali minerali disciolti nell’acqua depurata.

Oppure è possibile usare acqua filtrata a osmosi inversa miscelata con normale acqua di rubinetto al 25-30% in modo da addolcire l’acqua dura del rubinetto e aggiungere una certa quantità di sali minerali all’acqua filltrata.

Acqua minerale in bottiglia

La soluzione ideale, soprattutto perchè si ha un controllo maggiore sulle caratteristiche chimiche dell’acqua, è quella di usare acqua in bottiglia, quella normalmente venduta al supermercato. Esistono infatti innumerevoli acque in bottiglia, ognuna con le sue specifiche caratteristiche. I valori raccomandati da tenere presente sono:

  • Residuo fisso: 75-250mg/l
  • Ph: 6,5-7,5
  • Calcio: 17-85 mg/l

L’ideale è provare diversi tipi e marche di acqua minerale in bottiglia fino a trovare quella che produce il risultato desiderato nel caffè in termini di aroma e gusto.

Quale acqua usare per la macchina del caffè

Quale acqua usare per la macchina del caffè

In conclusione, abbiamo visto come la presenza della giusta quantità di magnesio e calcio nell’acqua per fare il caffè esalta l’aroma e il gusto della miscela di caffè impiegata. Per poter avere il giusto controllo sui parametri chimici dell’acqua è bene usare acqua imbottigliata in modo da poterne controllare i valori sull’etichetta una volta trovato il giusto mix tra calcio - magnesio - residuo fisso e miscela di caffè.

Ovviamente è buona da usare anche l’acqua normale di rubinetto o quella filtrata in caraffa o con altri filtri casalinghi ma bisogna essere un pò fortunati per azzeccare la giusta quantità di sali minerali disciolti. Quando di usa solo acqua di rubinetto è bene stare attenti che non sia troppo dura per evitare problemi di calcare alla macchina del caffè.