Dove mettere il brillantante nella lavastoviglie

di

Dove mettere il brillantante in lavastoviglie

A cosa serve il brillantante

Il brillantante è una sostanza molto simile a un detersivo e viene usato nella lavastoviglie per rendere le stoviglie brillanti e asciutte, proprio come dice il nome del prodotto. Insieme al sale, ottimizza le prestazioni di lavaggio della lavastoviglie per piatti e bicchieri perfettamente puliti e brillanti.

Il brillantante viene usato in piccole quantità dalla lavastoviglie alla fine di ogni ciclo di lavaggio, solitamente nella fase di risciacquo e prima dell’asciugatura. Viene praticamente mescolato all’acqua di risciacquo delle stoviglie per far sì che l’acqua scivoli via meglio ed evitare di lasciare gocce su piatti e bicchieri che, asciugandosi, renderebbero meno belli i risultati di lavaggio.

Ogni quanto si mette il brillantante nella lavastoviglie

In molti si chiedono se il brillantante va messo ad ogni lavaggio, altri si chiedono se è proprio necessario metterlo e molti ancora si chiedono dove mettere il brillantante nella lavastoviglie. Quando il brillantante si esaurisce, si accende la spia di mancanza brillantante nel pannello di controllo della lavastoviglie. 

Se usiamo un detersivo che non lo contiene allora è necessario mettere il brillantante nell’apposita vaschetta, mentre se usiamo un detersivo per lavastoviglie che contiene già il brillantante al suo interno allora si può ignorare l’indicazione della spia e se il dispositivo lo permette si può addirittura disabilitare la segnalazione. 

Quanto brillantante mettere nella lavastoviglie

Dipende dalle dimensioni della vaschetta del brillantante e questa varia in base al modello di lavastoviglie. Solitamente si trova a fianco della vaschetta del detersivo nella parte interna dello sportello. Svitare il tappo e riempire con il brillantante fino all’indicazione di livello massimo. Il brillantante nella vaschetta dura di solito per 20-30 lavaggi quindi è sempre bene avere un flacone di brillantante di scorta.